Teste di Czzo

riflessioni da terrazzo

se penso alle teste di cazzo che ho conosciuto nella mia vita, me ne vengono in mente molte, ma alcune di queste, hanno una posizione d’onore. Tra quelle sul podio, ne scelgo istintivamente una che ho conosciuto nel mio passato lavorativo. Si sa, li non puoi scegliere le persone vicine, ma semplicemente te le ritrovi di fronte.

Seppure non sia vecchio ha i capelli brizzolati (che nell’immaginario comune potrebbe dire “ha esperienza e saggezza” ) ma quando fai domande lui non ti risponde, ma ti fa altre domande per dimostrare quanto tu sia un inetto al suo confronto

lui (tolgo il maiuscolo volutamente) non cammina, ma striscia. E’ una tecnica per prenderti alle spalle in silenzio, anche se sa correre, in quanto appena ci si gira e lo si affronta corre.

Lui (non una lei), quando gli parli, fa finta di ascoltarti ma in realtà non e’ in grado di capire parole nate da un pensiero non suo.

lui “vive” (il virgolettato è voluto) per schiacciare il prossimo anche quando non è necessario

Ello Crede che il sole sorga al suo risveglio

Lui sa leccare i culi giusti

Non crede, E’ dio

Sa ma non Fa

Odia Tutti