Abbandonati ma legati

Una cima, un filo, un cordone, grosso o fino, visibile od inconsistente, comunque sia lui c’é.

Possiamo essere come questa barca abbandonata a se stessa ad un molo, che si fa cullare dalle calme acque della sua insenatura, pacifici perché comunque vada quella cima ci lega e ci vincola.

I nostri limiti, le nostre abitudini, o le nostre origini sono ciò che paradossalmente ci fanno tirare dritto rimanendo vincolati. Tenere una linea. Non perdersi nemmeno quando si naviga a vista.

Poi… succede che su questa barca sale la persona giusta, molla la cima, ed a noi va bene così! ❤

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
close-alt close collapse comment ellipsis expand gallery heart lock menu next pinned previous reply search share star